A seguito della Valutazione Dei Rischi, il Datore di Lavoro deve mettere in campo le adeguate misure di prevenzione (riduzione della probabilità di accadimento) e protezione (riduzione del danno derivante da un determinato evento) necessarie per la salvaguardia di Salute e Sicurezza dei lavoratori.
Oltre ai rischi generali evidenziati dal Titolo primo del D.Lgs. 81/08, è obbligatorio valutare, tra gli altri, anche i seguenti rischi specifici:

- Rischio incendio
- Movimentazione Manuale dei Carichi (MMC)
- Videoterminali (VDT)
- Rumore
- Vibrazioni al corpo intero (WBV)
- Vibrazioni al sistema mano-braccio (HAV)
- Radiazioni Ottiche artificiali (ROA)
- Microclima
- Rischio chimico
- Agenti cancerogeni e/o mutageni
- Amianto
- Agenti biologici
- Ferite da taglio e punta nel settore ospedaliero e sanitario
- Atmosfere esplosive (ATEX)
- Spazi confinati
- Stress lavoro-correlato
- Illuminazione e Luminanza
- Gestione dell’Emergenza e dell’Evacuazione dei luoghi di lavoro
- Rischio da interferenza (DUVRI)

La S.I.A. effettua, anche tramite analisi strumentali, la Valutazione del Rischio e/o la Valutazione dei Rischi specifici per la tua azienda, gestendo la redazione del DVR e dei POS (Piano Operativo di Sicurezza).

Obbligo del Datore di Lavoro ai sensi e per gli effetti dell’art. 17 del D.Lgs. 81/08, è la Valutazione dei rischi definita come “valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori presenti nell’ambito dell’organizzazione in cui essi prestano la propria attività, finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e di protezione e ad elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza”.La corretta valutazione dei rischi è quindi il primo passo da intraprendere nella gestione aziendale della Salute e Sicurezza sul Lavoro: tutti gli altri adempimenti ossia la Sorveglianza Sanitaria, Formazione ed Informazione, scelta dei DPI, etc., possono essere effettuati soltanto in base alle risultanze della Valutazione Dei Rischi. La valutazione dei rischi e la stesura del DVR devono derivare da un’attenta analisi delle procedure di lavoro aziendali e delle attrezzature e sostanze pericolose presenti sul luogo di lavoro: solo così sarà possibile garantire la protezione dei lavoratori e salvaguardare il Datore di Lavoro. La Valutazione dei Rischi deve essere effettuata in collaborazione con il RSPP e Medico Competente previa consultazione del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza secondo quanto previsto dagli articoli 28 e 29 del D.Lgs. 81/08 e deve essere formalizzata in forma scritta nel DVR (Documento di Valutazione dei Rischi).

Resta inteso che ogni servizio è altamente personalizzabile a seconda delle varie e mutevoli esigenze dei clienti.